• logo accademia nuovo

Le nostre proposte

Mostre

Image by Markus Spiske

MUSICA PER GLI OCCHI

Una mostra che è anche un'installazione.

Opere eseguite modellando principalmente vinili come materia pura e duttile.

Mattia Consonni forgia nuove forme per i dischi, che integrati con le tele o con le sue opere, assumono una nuova identità ispirata dall’ascolto degli amatissimi brani internazionali e nazionali (dal rock al blues, dal pop al jazz). 

Nascono, dunque, soggetti astratti e simbolici che svelano ed esprimono attraverso la sinergia del colore e dei materiali, le più svariate emozioni ed i messaggi che l’autore intenzionalmente vuole trasmettere per raccontarsi e raccontare.

Milano, Piazza Duomo

Meda, Piccolo Teatro Radio

Mattia Consonni è “Musica per gli Occhi”, tutte le sue opere sono infatti ispirate da brani musicali, di ogni genere e di ogni tempo, brani che coinvolgono così tanto l'animo dell'Artista da fargli sentire l'esigenza impellente di trasferire l'emozione dell'ascolto su tela.

Ed ecco che note e parole si fondono per creare una sensazione cromatica intensa nella mente  di Consonni: è qui che la pulsione di imprimere su tela il brano ascoltato, diventa davvero difficile da tenere a freno.

Il percorso di Mattia come artista è denso di spontaneità, quella semplicità non studiata, ma dettata dal non essere “costruito a tavolino”, l'Artista come esternazione dell'anima, senza fronzoli, senza finzioni, ciò che vediamo trasferito su tela è la sua “visione interiore” della musica.

2Y2A9646 2 2.jpg

Grande collezionista di vinili, divoratore di brani di ogni genere musicale, è anche il salvatore di tanti dischi usurati dall'uso e dal tempo.

E' proprio con questi vinili, ormai inservibili e destinati al cassonetto, che Mattia crea, includendoli nelle sue opere d'arte.

Un supporto per l'ascolto che diventa “cibo” per gli occhi, un coinvolgimento dei sensi che solo la grande creatività di Consonni poteva donare al mondo artistico.

A rendere onore all'intensa produzione di “Musica per gli Occhi”, non solo la critica del settore, che gli dedica molti riconoscimenti, ma soprattutto il grande pubblico, quello formato sia da collezionisti ed esperti d'Arte, che da semplici estimatori che, ascoltando il brano, attraverso il rispettivo QR code sul cartiglio, e ammirando l'opera, vengono travolti da un'intensa esperienza emozionale.

Opere che raccontano le emozioni di brani italiani e stranieri, per citarne alcuni, la musica dei Pink Floyd, U2, Queen e Bowie accanto a quella di Conte, Dalla, De Andrè e Jovanotti... e molti altri!

Nelle opere di Consonni posiamo trovare un vinile nudo e puro o la sua trasformazione in maschera (raffigurante a volte l'ascoltatore, a volte il/la/i protagonista/i del brano), o ancora il vinile sezionato a creare un volto o un oggetto, attraversato da mille colori o integro anche nell'etichetta originale.

L'Arte di Mattia Consonni è uno spiraglio di originale emozionalità nel panorama artistico contemporaneo, di cui tutti abbiamo bisogno!